Promozione e rafforzamento della partecipazione dei cittadini al dibattito politico, istituzionale e sociale sono stati i temi del seminario tenutosi a Gorizia mercoledì 16 Dicembre 2015 con il patrocinio dell’Università degli Studi di Udine.

Si è concluso il 16 dicembre con il seminario dedicato alla Cittadinanza attiva Europea il ciclo di incontri promossi da Informest sul territorio regionale nell’ambito del progetto AdriGov - Piano operativo della governance adriatica, co-finanziato dal programma transfrontaliero “Ipa Adriatico 2007-2013 il cui obiettivo generale è capitalizzare le reti di cooperazioni esistenti e le iniziative in corso e costituire un valido supporto operativo al processo politico che comprende l’Euroregione Adriatica e la Macroregione Adriatico Ionica.

Il seminario, patrocinato dall’Università di Udine, ha affrontato i temi relativi alla Cittadinanza Attiva, una importante parte delle politiche europee mirata a stimolare la partecipazione dei membri della società civile al dibattito politico, istituzionale e sociale. Una partecipazione che oggi diventa sempre più un’urgenza “democratica” nel momento in cui si registra un sempre più netto scollamento tra cittadini ed istituzioni e la distanza tra questi mondi è avvertita in modo molto forte creando quel clima di sfiducia che possono minare le fondamenta stessa della società.

Gli intervenuti all’incontro hanno assistito a sessioni teoriche e pratiche incentrate sulla cittadinanza attiva, con particolare attenzione ai programmi di finanziamento, agli strumenti e metodi per promuoverla, alle  buone pratiche già implementate; nozioni che hanno potuto mettere in pratica già nella sessione pomeridiana pensata come un laboratorio durante il quale i partecipanti hanno ideato e presentato un’ipotetica proposta progettuale, finalizzata a promuovere e rafforzare l’intervento e la presenza dei cittadini.

Il progetto AdriGov, capitalizzando gli esistenti network di cooperazione e le diverse iniziative, programmi e progetti già attuati nell’area, costituirà un supporto operativo per i processi politici che legano l’Euroregione Adriatica e la Macroregione Adriatico-Ionica, con lo scopo di offrire un valido contributo all’adozione e l’elaborazione della strategia Adriatico-Ionica, con particolare attenzione alla promozione di un modello innovativo di governance attraverso il coordinamento e l’integrazione delle comunità locali e regionali. Conferendo alle attività di cooperazione una dimensione regionale concreta, il progetto intende inoltre consolidare il processo di integrazione, sia tra gli stati che all’interno degli stessi, attraverso il coinvolgimento di enti locali e società civile nei processi decisionali e nell’implementazione della politica regionale UE.

Per tutta la durata del progetto Informest ha attuato azioni di trasferimento delle conoscenze per migliorare le informazioni e la sensibilizzazione in materia di integrazione europea e adesione all'UE, diritti umani, diplomazia delle città e governance multilivello, contribuendo a migliorare le conoscenze e le competenze dei rappresentanti delle autorità locali e regionali coinvolte.



Progetti in corso

[ Tutti i progetti in corso ]

Claudio Cressati nuovo presidente di Informest

[ Il Messaggero Veneto, 3 novembre 2017 ]

Informest Social - Facebook

Informest Social - Twitter

Informest 2020 - al servizio del territorio

Aree di intervento

Informest: report di sostenibilità 2014-2016

Enti fondatori