La prima fase del progetto MAESTRALE è stata completata, quella successiva è appena iniziata e sarà sviluppata nel corso del 2018. Nel 2017 abbiamo indagato su diversi aspetti e utilizzi delle tecnologie Blue Energy (BE), su dispositivi e processi speciali per ottenere l’energia da fonti marine.

Al centro delle nostre attività abbiamo posto soluzioni, limitie potenziale per generare elettricità dal moto ondoso, dalle correnti marine o dai gradienti di salinità e la possibilità di produrre biomassa o biocarburanti da coltivazioni di alghe e dall’energia termica marina. Il frutto del nostro lavoro sarà successivamente pubblicato in interessanti linee guida.

Quali sono, dunque, gli obiettivi e le azioni previste per il 2018? 

  • Porteremo una rete transnazionale tra autorità pubbliche, centri di ricerca, agenzie per l'energia, imprese e cittadini per condividere le informazioni e le conoscenze sulle tecnologie della Blue Energy e meglio comprenderne gli impatti a livello ambientale, socioeconomico e legale;
  • I nostri partner creeranno, inoltre, Blue Energy Labs per aumentare la cooperazione tra le parti interessate a livello locale e porre le basi per lo sviluppo delle tecnologie Blue Energy nell'area mediterranea;
  • Una serie di progetti pilota saranno poi sviluppati nelle regioni partner per indagare sulla loro fattibilità finanziaria, sulla maturità tecnologica e sull’accettazione a livello sociale. Autorità, imprese e gruppi di cittadini saranno coinvolti nel processo di progettazione. 

Il vento del Maestrale soffierà più forte che mai. Verresti a bordo con noi? Unisciti ai nostri canali social e dai un'occhiata al nostro sito Web, siamo sicuri che ti piacerà!



Progetti in corso

[ Tutti i progetti in corso ]

Claudio Cressati nuovo presidente di Informest

[ Il Messaggero Veneto, 3 novembre 2017 ]

Informest Social - Facebook

Informest Social - Twitter

Informest 2020 - al servizio del territorio

Aree di intervento

Informest: report di sostenibilità 2014-2016

Enti fondatori