Il processo che ha condotto Matera ad essere la Capitale Europea della Cultura 2019. 

Dal 1985, il Consiglio dei Ministri europeo ha assegnato il titolo di capitale europea della cultura. Il dossier per l’application di Matera come Capitale Europea della Cultura è stato preparato dal Comitato Matera 2019, con il coinvolgimento del Comune, dell'Università della Basilicata, delle due province, delle camere di commercio, della Fondazione Zetema, del Parco della Murgia e del conservatorio di Matera, ed è stata accettata il 17 ottobre 2014.

È importante evidenziare le tappe del percorso al fine di diventare Capitale della Cultura. Innanzitutto, alla città è richiesto un programma che valorizzi l'identità dei luoghi, sviluppando prodotti culturali innovativi. Inoltre, il programma prevedeva la cooperazione tra l'intera popolazione locale e i turisti stranieri. Infine, il programma dovrebbe adattarsi ai piani di sviluppo a lungo termine della città.

Alcune delle questioni particolarmente apprezzate dalla giuria e inserite nella valutazione del progetto sono state tecnologiche: grande attenzione dedicata alla tecnologia digitale e rimozione degli ostacoli che impediscono l'accesso alla cultura attraverso le nuove tecnologie, e personale: l'entusiasmo e l'innovazione che caratterizzano l’approccio artistico, attraverso il quale un'iniziativa popolare si è evoluta in un elemento collocato al centro della città e alla pianificazione regionale

 Altre informazioni su Matera capitale europea della cultura:

http://www.matera-basilicata2019.it/en/

http://ec.europa.eu/culture/news/2014/matera-be-2019-european-capital-culture-italy_en



Progetti in corso

[ Tutti i progetti in corso ]

Claudio Cressati nuovo presidente di Informest

[ Il Messaggero Veneto, 3 novembre 2017 ]

Informest Social - Facebook

Informest Social - Twitter

Informest 2020 - al servizio del territorio

Aree di intervento

Informest: report di sostenibilità 2014-2016

Enti fondatori