Si chiama Blue Energy Lab (BEL) ed è il primo osservatorio FVG sul binomio mare ed energia. BEL FVG ha preso il via giovedì 15 febbraio a Monfalcone sotto l’organizzazione di Informest, presso la sede di MareFVG, il technology cluster regionale specializzato nella crescita blu.

All'incontro ha preso parte una nutrita rappresentanza di stakeholders regionali già attivi o interessati ad operare nel settore delle energie rinnovabili dal mare.

Il Blue Energy Lab si sviluppa nell'ambito di MAESTRALE, progetto europeo finanziato dal programma Interreg Med, che coinvolge otto paesi (Cipro, Croazia, Grecia, Italia, Malta, Portogallo, Slovenia e Spagna).

Il Presidente di Informest Claudio Cressati ha dichiarato: “Il Friuli Venezia Giulia può dare un grande contributo al settore delle energie rinnovabili ad alto contenuto tecnologico: nuovi materiali, sistemi di automazione, sensoristica e sistemi di comunicazione avanzati, sono tutte tecnologie innovative sulle quali le nostre imprese possono giocare un ruolo da protagoniste. Grazie a BEL FVG saremo in grado di individuare due azioni pilota regionali per testare concretamente il potenziale impatto dell’energia blu”.

Lucio Sabbadini, amministratore delegato di MareFVG ha inoltre sottolineato come accanto all’economia del mare tradizionale, ci sono degli utilizzi che non sono ancora ben conosciuti e tutti da esplorare, ad esempio il prelievo di minerali dal fondo marino, la robotica marina e, soprattutto, lo sfruttamento dell’energia del mare.

 

BEL FVG sarà uno strumento radicato sul territorio, che permetterà di monitorare un settore innovativo, in rapida crescita e particolarmente strategico per tutta l'area mediterranea. La blue energy, infatti, guarda al mare come ad una fondamentale risorsa rinnovabile del futuro, studiandone il potenziale in tutte le sue componenti, dalle correnti ai movimenti di marea, dai gradienti di salinità e temperatura alle biomasse da alghe.

L'obiettivo del BEL regionale sarà quello di diffondere una nuova cultura dell'energia blu, facendo entrare in contatto le tecnologie e le esperienze europee più innovative con tutti gli attori della filiera del mare regionale.

Studi, modelli e risultati confluiranno nell'open day che si svolgerà nell’autunno del prossimo anno, e che costituirà la prima occasione pubblica di confronto e analisi sul lavoro dell'osservatorio.

 



Progetti in corso

[ Tutti i progetti in corso ]

Claudio Cressati nuovo presidente di Informest

[ Il Messaggero Veneto, 3 novembre 2017 ]

Informest Social - Facebook

Informest Social - Twitter

Informest 2020 - al servizio del territorio

Aree di intervento

Informest: report di sostenibilità 2014-2016

Enti fondatori